Ketti's Kingdom

Ketti's Kingdom

venerdì 27 marzo 2015

CASSATA SICILIANA

Sono lieta di presentarVi sua Maestà la "Cassata Siciliana", sicuramente il dolce siciliano più conosciuto al mondo
Le radici della cassata affondano tra il IX e l’XI secolo, quando gli arabi introdussero a Palermo la canna da zucchero, la mandorla, il cedro, il limone, l'arancia amara e il mandarino. Insieme alla ricotta, che si produceva in Sicilia da tantissimo tempo, c’erano già tutti gli ingredienti base di questo dolce, che allora era un impasto di frolla farcito di ricotta e cotto al forno.
Nel periodo normanno, intorno alla fine del 1100, nel convento della Martorana di Palermo le suore crearono la pasta reale, un impasto dolcissimo fatto di mandorle e zucchero che sostituì la pasta frolla come involucro. In quel momento si passò dalla cassata al forno a quella a freddo. Ma non finisce mica qui. Arrivati gli spagnoli in Sicilia anche loro introdussero delle gustose novità, come il cioccolato e il pan di Spagna,chiamato così proprio per le sue origini. Il Pan di Spagna entrò a far parte della nostra ricetta insieme alle gocce di cioccolato che arricchirono la ricotta È con il barocco che si completa il capolavoro, la ricchezza degli stucchi che hanno abbellito la Sicilia si trasferì sulla cassata con le ricche decorazioni di frutti canditi in una molteplicità di gusti e colori, un’esplosione di opulenza e sfarzo che diedero a questo dolce l’aspetto che noi tutti conosciamo
Devo confessarvi che questa è stata la prima volta che mi sono cimentata nella realizzazione della cassata ed il risultato è stato davvero divino
Non voglio peccare di presunzione,ma mi limiterò solo a dirvi i commenti che sono stati fatti alla mia cassata....
Da palati attendibilissimi è stata giudicata la migliore cassata mai mangiata,giustamente bilanciata,per nulla stucchevole, fresca e delicata....praticamente irresistibile,infatti non ne è rimasta neanche una fettina da riassaporare il giorno dopo
Allora vi consiglio di portarla a tavola a Pasqua e in tutte le occasioni che più vi piacciono,sapendo già che sarà un sicuro successo

INGREDIENTI

Per il Pan di Spagna:

75 grammi di farina
75 grammi di fecola di patate
Un pizzico di sale
5 uova
1 bustina di vanillina
150 grammi di zucchero semolato
Preparazione
Dividete gli albumi dai tuorli in due ciotole; sbattete con l’aiuto delle fruste elettriche i tuorli con metà dello zucchero fino ad ottenere un composto cremoso di color giallo chiaro. Montate gli albumi a neve e dopo aggiungete l’altro zucchero. Continuate a montare. Unite gli albumi montati ai tuorli e amalgamate bene il tutto. Aggiungete alle parti liquide la farina, la vanillina e la fecola di patate setacciate. Mescolate bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo, attenti a non smontarlo. Imburrate e infarinate una teglia e versate l’impasto. Preriscaldate il forno (non ventilato) e infornate per circa 40 minuti a 180°. Abbiate l’accortezza di non aprire il forno durante la cottura, il composta potrebbe sgonfiarsi. Controllate la cottura con uno stuzzicadenti, estraete la teglia e fate raffreddare. Il vostro pan di spagna è pronto.

Per la farcitura di ricotta:

500 grammi di ricotta di pecora freschissima
300 grammi di zucchero
50 grammi di gocce di cioccolato
1 bustina di vanillina
Come procedere:
Una volta acquistata la ricotta di pecora fresca lasciare che perda il suo siero tenendola in frigo almeno una notte prima di lavorarla. Alla ricotta fresca e asciutta unire lo zucchero e la vanillina e amalgamare il tutto, quindi lasciare riposare per circa un’ora. Setacciare l’impasto fino ad ottenere una crema morbida e liscia e aggiungere le gocce di cioccolato.

Per la pasta reale:

300 grammi di pasta di mandorle
50 grammi di pasta di pistacchio
miscelare i due componenti , ricavare un disco e delle strisce

per la glassa di zucchero:

150 grammi di zucchero
1 mestolino d'acqua
Come procedere:
Sciogliere lo zucchero nell’acqua a fuoco basso finché non diventa filante e trasparente
Dividere in tre dischi uguali la base di Pan di Spagna e metterne uno sul fondo dello stampo.
Sciogliere in acqua lo zucchero, e inumidire il Pan di Spagna. Da un altro disco di Pan di Spagna ricavare dei rettangoli delle stesse dimensioni di quelli preparati con la pasta reale, quindi posizionarli sul bordo dello stampo alternandoli.e. È importante preparare la glassa quando serve poiché va versata ancora calda.

Per comporre la cassata:

Una base di Pan di Spagna
Frutta candita mista
Acqua q.b.
Munirsi di uno stampo per cassata, tondo con i bordi a svasare di cm 26 di diametro e rivestirlo con della pellicola
Dividere in tre dischi uguali la base di Pan di Spagna e metterne uno sul fondo dello stampo.
Sciogliere in acqua lo zucchero,fatelo bollire per un quarto d'ora,quindi aggiungete del Maraschino secondo i vostri gusti e inumidire il Pan di Spagna. Da un altro disco di Pan di Spagna ricavare dei rettangoli delle stesse dimensioni di quelli preparati con la pasta reale, quindi posizionarli sul bordo dello stampo alternandoli.

Versare la ricotta con le gocce di cioccolato nello stampo
Quindi ricoprire il tutto con il Pan di Spagna rimasto e lasciar riposare un paio d’ore.

 A questo punto è possibile capovolgere la cassata su un vassoio rotondo e coprire con la glassa di zucchero appena preparata. Spalmare bene la glassa anche sui bordi in modo da ricoprirla interamente, quindi lasciare raffreddare.
Decorare con la ghiaccia,che preparerete con due cucchiai di albume,zucchero a velo e qualche goccia di limone, fino ad ottenere una consistenza che vi permetterà di "scrivere"
decorate con la frutta candita ,secondo la vostra fantasia e passate in frigo ,anche per una notte
A questo punto la vostra deliziosa cassata sarà pronta e non vi resterà altro da fare che assaporarla
Alla prossima ricetta 
Kiss Kiss Ketti <3

14 commenti:


  1. Estive a ver e ler algumas coisas, não li muito, porque espero voltar mais algumas vezes, mas deu para ver a sua dedicação e sempre a prendemos ao ler blogs como o seu.
    Com receitas deliciosas que algumas espero experimentar.
    Se me der a honra de visitar e ler algumas coisas no Peregrino e servo ficarei radiante, e se desejar deixe o seu parecer.
    Abraço fraterno.
    António.
    http://peregrinoeservoantoniobatalha.blogspot.pt/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hola Antònio, gracias por pasar de aquì

      Elimina
  2. Io l'adoro! La tua è bellissima! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Fairy!!! sei gentilissima
      un abbraccio
      a presto <3

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ciaoooo alessandra!!! grazieeeeee
      un bacio tesoro spero di rivederti :D

      Elimina
  4. Devo farla, devo farla, devo farla, devo farla, devo farla....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. falla ,falla,falla,falla.... ne vale davvero la pena ;)
      baciuzzii Giovanna :D

      Elimina
  5. fantastica! io figlio ne è ghiotto, l'adora proprio! ma nelle pasticcerie si trova davvero troppo dolce, io vorrei tanto fargliela ma sai qual'è il problema qui a Torino? trovare canditi di ottima qualità! e trovarli interi, canditi al punto giusto e non a cubetti secchi o gommosi... uffa. mi sono unita ai tuoi lettori molto volentieri, tornerò a deliziarmi gli occhi! (anche perchè nelle mie vene c'è anche sangue siculo eh?!) :-) e poi siamo colleghe bloggalline (com'è che non ti avevo ancora vista? mah!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Simona,scusa se ti rispondo in ritardissimo...ma sono stata presa da mile impegni
      Ho cercato un sito on line in cui è possibile reperire la frutta candita,ti metto il link così puoi dare uno sguardo :D http://www.sicilianstoreonline.com/Occorrente-per-Cassata-Siciliana
      sono felice di averti conosciuta...anche tu sei una bloggallinella
      un abbraccio
      a presto :D

      Elimina
  6. Bravissima Ketti, hai fatto una decorazione perfetta degna della vetrina di una eccellente pasticceria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Erminia, dolcissima come sempre!!!
      mi fai arrossire...
      un abbraccio grande grande <3

      Elimina
  7. Sono senza fiato!!! Dammi un attimo x riprendermi!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Cinziaaaa....dopo tanto tempo ti sarai sicuramente ripresa!!! hahahaha
    un bacio alla prossima ricetta ;)

    RispondiElimina